BUCAREST: i luoghi da non perdere

 

mercatini-di-natale-bucarest-1

“Se il Natale non esistesse, dovremmo inventarlo”

Se hai letto i miei articoli dedicati al Natale, avrai sicuramente capito che per me questa festa non è solo una ricorrenza, ma uno stato d’animo.

Adoro gli addobbi natalizi nei negozi, le lucine nelle strade, l’aria che si respira in città e anche il freddo, pensa un po’! Mi mettono troppo di buon umore, a te no?

Proprio per questo motivo, con l’arrivo di Dicembre, ritorno bambina e tra un cartone e l’altro, cerco sempre di farmi sorprendere da qualche luogo magico.
Dopo Salerno  con le sue luminarie e  Londra, che addobbata a festa rimane al primo posto, sono andata a scoprire Bucarest.

mercatini-di-natale-bucarest-2
Un tempo era soprannominata “Piccola Parigi”, suppongo per la sua architettura un po’ stile Liberty, ma che oggi sta via via svanendo a causa delle moderne costruzioni (è ancora possibile ammirare quest’espressione nel centro storico, caratterizzato da negozi e gallerie d’arte).

Un’altra peculiarità che può essere accomunata (alla bellissima) Parigi è l’Arco di Trionfo, dalla quale si diramano varie strade, la più famosa è Soseaua Kiseleff.

mercatini-di-natale-bucarest-4
Ma tornando a noi… anche li festeggiano alla grande, sai?
Il punto più ampio e ben allestito si trova nel Parco Cismigiu, il più antico e famoso della città.  Ad accoglierti sarà un’oasi verde e un lago artificiale, che in questo periodo diventa una pista di pattinaggio. Qui potrai fare scorpacciata di bevande calde accompagnate dai loro dolci tipici in una delle tante bancarelle.

Un altro Mercatino si trova in Piazza dell’Università caratterizzato da un grande albero di Natale e chalet di legno.

Ma Bucarest promette molto di più: è un punto di riferimento per qualsiasi tipo di viaggio.
Proprio per questo motivo, oltre ai mercatini, ti consiglio di ritagliare del tempo alla scoperta delle attrazioni più importanti (che in fondo, non sono molte) :

mercatini-di-natale-bucarest-3Palazzo del Parlamento

Quest’edificio è al secondo posto a livello mondiale come dimensioni, dopo il Pentagono degli Stati Uniti. L’avresti mai detto? E’ talmente grande che un’ala del palazzo viene spesso utilizzata per eventi e convegni oltre ad ospitare il Museo d’Arte Contemporanea.

E’ il monumento più visitato della città e ogni materiale utilizzato per la sua costruzione è “made in Romania“. E’ possibile visitarlo, con tanto di guida e passeggiando tra le sue stanze, ti renderai conto della sfarzosità che regna al suo interno.
A me ha messo tristezza sapere che per la sua costruzione, un intero quartiere è stato raso al suolo…

Bus: 117, 136, 385

Metro: “Piata Unirii

museo-del-villaggioMuseo del Villaggio

Il periodo estivo è il migliore, ma se il sole è dalla tua parte non puoi perderlo: rappresenta uno dei più grandi musei etnografici all’aria aperta in Europa ed è situato nel parco Herastrau, non lontano dall’Arco di Trionfo.

Comprende numerose case di legno tradizionali dell’epoca e girovagando tra le sue costruzioni, rivivrai la vita contadina di un tempo. Questa cosa prende vita la Vigilia di Natale: il Museo riunisce tutti gli artigiani del paese e, posizionati nel villaggio, si mettono in mostra valorizzando quest’arte.

Bus: 131, 205, 282, 330, 331, 335, 783

Metro: “Aviatorilor

curtea-veche
 Chiesa della Corte Antica

curtea-veche-2

 

Dove mangiare: senza fare troppi giri di parole la risposta è Carù Cu Bere. La ragione è semplice, l’hai mai visto internamente?

E ‘meraviglioso nel suo stile neo gotico; il ristorante più bello visto finora, devi andarci!

Le vetrate e tutto il suo interno rispecchiano perfettamente l’epoca di Dracula *_*
Qui hai una grande scelta di birra e i suoi piatti non sono niente male, che la cosa non guasta.  E’ un locale molto frequentato, soprattutto nei week end perciò ti consiglio di prenotare settimane prima come ho fatto io😄

cara-cu-bere

cara-cu-bere-2

Aeroporto: sono due, Baneasa e Otopeni. Il primo dista meno di 10Km dal centro città ma viene utilizzato principalmente per voli charter mentre il secondo dista 18Km dalla capitale ed è collegamento con autobus (linea 783) e taxi.
Ti consiglio di prendere un taxi soltanto se provvisto di tassametro, altrimenti rischi di ritrovarti in situazioni spiacevoli.

Come spostarsi: Se il tempo lo permette, trovo che una bella passeggiata sia la scelta più azzeccata ma se cosi non fosse, autobus e metro sono una valida alternativa sia come prezzi (decisamente più bassi rispetto a quelli delle altre capitali europee) che come funzionalità.  Il servizio termina alle 23:30.

Qui puoi trovare tutte le cartine degli autobus della città.

Dove dormire: come ho già detto, i prezzi sono nettamente inferiori rispetto all’Italia, per cui ho prenotato all’Hotel Capitol, un 3* ma che, con la pulizia impeccabile e la gentilezza dello staff, può essere valutato tranquillamente come un 4* .Si trova in pieno centro, vicino Piazza Università e al quartiere Lipscani (la vita notturna di Bucarest).

statua-di-vlad-tepes-dracula

Statua di Vlad Tepes


hanul-lui-manuc-2

Hanul lui manuc

 

carturesti-carusel

Libreria Carturesti Carusel

So che i mercatini di Natale più belli e conosciuti si trovano a Sibiu, tu ci sei mai stato?

Io mi sono promessa di ritornare in questa terra per un tour della Transilvania: dopo aver letto, e successivamente visto il film di Bram Stoker, “Dracula”, sono diventata anch’io una dei tantissimi turisti che ogni anno, spinti dalla curiosità, decidono di imbattersi in questa terra.

 

E’ bene sapere che:

Fuso orario:                             +1 ora

Moneta:                                     leu

Lingua:                                       romeno

Assistenza sanitaria:             è necessaria la tessera sanitaria

Consolato italiano:                 Indirizzo: Str. Henri Coanda, 9 – 010667 Bucarest

 

lascia-un-commento-con-logo

Pubblicato in Viaggio | Contrassegnato , , , , , , , , | 23 commenti